Patior ergo sum. Quando arriva il momento di sfogarsi e farsi aiutare. Il sostegno psicologico nei percorsi di PMA.

“Senza emozione, è impossibile trasformare le tenebre in luce e l’apatia in movimento” – Carl Gustav Jung

In questi 2 anni e mezzo di PMA più volte sono stata assalita da momenti di sconforto e tristezza e credo che sia normale. Le attese disilluse, le speranze disattese, le emozioni altalenanti… Facendo il verso al famoso detto “Cogito ergo sum“, noi che percorriamo questa impervia strada, prima o poi, ci troveremo a fare i conti con un altro detto “Soffro ergo sono“. E’ fisiologico, ma anche questa emozione può essere domata e superata.

Continua a leggere

Previsioni astrologiche ovvero il calendario della PMA. Le tappe giorno per giorno.

Non è nelle stelle che è conservato il nostro destino, ma in noi stessi.
(William Shakespeare)

L’astrologia crede che le stelle possano influenzare o predire il nostro destino, io dico che,pur non essendo Branco, dall’alto della mia – purtroppo lunga – esperienza sono in grado predire la durata di ciascun percorso di PMA con una tolleranza di circa 3 gg. Non si tratta di previsioni, di astrologia o di matematica ma semplicemente di programmi che seguono di fatto schemi più o meno rigidi. Provare per credere!!!

Continua a leggere

Il tempo della PMA : Permessi e malattie

Il percorso PMA é impegnativo, non solo emotivamente ma anche a livello di tempo. Ore e ore spese in ospedale in attesa di un prelievo, di una visita, di un’ecografia, di un controllo… Per non parlare della lunga attesa post transfer; quelle due settimane sospese in quel limbo ovattato in cui possiamo cullarci nell’idea di essere potenzialmente già mamme. E’ difficile districarsi tra permessi, ferie, malattie, ritardi, uscite anticipate… Ma la legge ci concede qualche piccolo aiuto.

Continua a leggere

Non solo esami anche pagelle. Le pagelle dei medici della PMA di Bergamo

Noi saremo anche quelle che subiscono gli esami ma, nei corridoi dell’ospedale e tra le nostre chiacchiere, quelli che prendono i voti sono loro : i nostri medici. Non mi permetto di giudicarli da un punto di vista professionale che, per quanto mi riguarda é da 10 e lode per tutti, ma dal punto di vista umano posso dire la mia.

Continua a leggere

Mille e una peripezia per arrivare al controllo. La visita 2.0

Sul comodino ho una lampada, l’ho sfregata milioni di volte ma mai che ne sia uscito un genio capace di esaudire il mio desiderio. Ci ha provato anche mio marito, che in effetti somiglia un po’ al genio della lampada del cartone animato Disney… che sia lui il mio mago? Che sia lui la persona capace di realizzare il mio e anche suo desiderio? Domani proverò a chiedergli di accompagnarmi in ospedale sul suo tappeto volante e poi vi dirò…

Continua a leggere

L’ultimo monitoraggio prima del miraggio

Dopo esservi imbarcate sul volo della PMA, fatto tutte e 3 le tappe intermedie, siete finalmente giunte a destinazione (vedi post “In viaggio tra prelievi ed ecografie durante la stimolazione: istruzioni pratiche“).  L’ultimo controllo al gate di uscita, prima del pick-up, ve lo farà direttamente il comandante (il dott. Fusi) con la sua prima assistente di cabina (l’ostetrica, nel mio caso Michela). Continua a leggere

In viaggio tra prelievi ed ecografie durante la stimolazione : istruzioni pratiche

Quello che ci apprestiamo a fare é un viaggio, fatto di 4 tappe intermedie. Abbiamo i nostri documenti di viaggio (la cartella clinica con tutti i pre-esami), abbiamo i nostri biglietti (le 4 ricette rosse per i prelevi e per le ecografie), abbiamo la nostra convocazione nell’aeroporto Papa Giovanni XXIII (data e ora comunicata dalla segreteria PMA il giorno che abbiamo chiamato) e, se questo non ci bastasse, abbiamo pure il priority boarding che ci permetterà di evitare la fila al centro prelievi. Ora, non vi resta che preparare la vostra valigia; riempitela di positività e ottimismo, di sorrisi e amore e del vostro portafortuna, perché é vero che nessuno ci crede, ma… non si sa mai!

Continua a leggere

L’appuntamento Preoperatorio step by step

Lo chiamano preoperatorio ma non vi spaventate in realtà é una giornata fatta di colloqui, informazioni, spiegazioni, incontri e tante tante parole… Il vostro percorso parte da qui, oggi riceverete tutte le istruzioni pratiche su cosa fare, come farlo, quando farlo, dalle punture, alle visite, ai prelievi fino alle ecografie e firmerete qualche documento (consensi, privacy, protocolli ecc..). Ma… il vero protocollo avrà inizio solo con il vostro primo giorno di ciclo, sino ad allora cercate di  non pensarci e all’occorrenza fate mente locale su tutte le informazioni che avrete ricevuto oppure rileggetevi questo post e i successivi per rinfrescarvi la memoria.

Continua a leggere

L’attesa tra il primo colloquio e la chiamata. Breve riflessione di carattere personale.

Dopo aver fatto la prima consultazione con il nostro amato Babbo Natale continueremo a fare ciò che abbiamo imparato a fare nei mesi precedenti con tanta calma e pazienza, ossia: a-spet-ta-re! P.M.A.= Per Me (significa) Attesa!

Nelle settimane successive (più verosimilmente mesi successivi) anche se cercherete in tutti i modi di non pensarci, finirete per cercare in internet storie di chi vi ha preceduto, racconti di chi ce l’ha fatta e chi no, statistiche, numeri , spiegazioni medico-scientifiche. Se vi volete bene, non fatelo perché finirete solo per torturarvi e scoraggiarvi.

Continua a leggere

P.M.A. ovvero il Primo Magico Appuntamento

Avete aspettato mesi prima di poterlo incontrare, vi siete sottoposti a visite, esami, prelievi, controlli e atteso infinite ore e settimane gli esiti di ogni singolo esame, ma alla fine ce l’avete fatta; oggi conoscerete il vostro Babbo Natale in camicie bianco che potrebbe farvi il regalo più bello della vostra vita e voi siete un turbinio di emozioni perché l’eccitazione a volte lascia spazio alla paura, ma ormai siete lì e lui é dietro la porta dell’ambulatorio nr. 118 (per le coppie PMA di Bergamo i due ambulatori riservati alla PMA sono sempre il 118 e il 119 – torre 1 ingresso 7 o 9).

Continua a leggere