Effetti del progesterone o reali sintomi di gravidanza? Il pleyris. 

Dopo il transfer il progesterone in ovuli o in punture servirà per rendere più idoneo il nostro corpo ad un potenziale attecchimento dei nostri “pulcini”. Molti dei sintomi che ci provocherà potranno tranquillamente essere confusi per sintomi di gravidanza ma, non illudiamoci e non diamoci false speranze prima di misurare le beta.

Continua a leggere

Cosa fare o non fare durante la cova, consigli utili

L’attecchimento purtroppo non dipende dalla dieta o dal cibo, ma da fattori che non possiamo prevedere. Certo é che qualche accorgimento per rendere il nostro corpo più “accogliente” non fa certo male e magari potrebbe  anche aumentare le possibilità che i nostri pulcini restino lì dove sono, ossia dentro di noi.

Ho messo insieme le informazioni che mi sono state date in ospedale, con le informazioni datemi dal mio medico di base per stilare un elenco di cosa fare e cosa non fare, cosa mangiare e cosa non mangiare. Non sono comandamenti miracolosi, ma di certo non possono farci male, visto che alla base di tutto c’é sempre il buonsenso.

Continua a leggere

La chiamano cova e ci chiamano pazienti: il post transfer. Riposo sì o riposo no. – fase 4

Noi siamo le “pazienti”  della “cova“. In sostanza aspettiamo con una calma zen che i nostri embrioncini decidano di mettere radici dentro di noi, coviamo le nostre cellule-uovo.

La pazienza sarà anche la virtù dei forti ma le due settimane successive saranno davvero impegnative a livello emotivo a meno che non riusciate a raggiungere  il vostro nirvana.

Continua a leggere