Patior ergo sum. Quando arriva il momento di sfogarsi e farsi aiutare. Il sostegno psicologico nei percorsi di PMA.

“Senza emozione, è impossibile trasformare le tenebre in luce e l’apatia in movimento” – Carl Gustav Jung

In questi 2 anni e mezzo di PMA più volte sono stata assalita da momenti di sconforto e tristezza e credo che sia normale. Le attese disilluse, le speranze disattese, le emozioni altalenanti… Facendo il verso al famoso detto “Cogito ergo sum“, noi che percorriamo questa impervia strada, prima o poi, ci troveremo a fare i conti con un altro detto “Soffro ergo sono“. E’ fisiologico, ma anche questa emozione può essere domata e superata.

Schermata 2019-03-05 alle 12.22.59.png

La strada della PMA é una strada ad ostacoli e sono quasi sicura che tutte prima o poi abbiamo dovuto fare i conti con delle zone buie, di sconforto, di tristezza, di amarezza… La terapia che non ha funzionato, nessuna fecondazione avvenuta, le beta a zero, o peggio, le beta positive e ritrovarsi poi un uovo chiaro, o un’extra uterina, o ancora un cuoricino che si ferma all’improvviso…. Non abbiamo alcun potere e nessun controllo su come il nostro fisico può rispondere alla terapia ed é ovvio che la non riuscita di un percorso porti con sé tanta pesantezza emotiva.

Si affronta il percorso in due, ci si fa forza a vicenda, ma a volte non basta, se a cadere nello sprofondo si é entrambi. Perché, diciamocelo, non siamo le uniche a soffrire o a subire questa altalena emotiva.

Forse non tutti sanno che l’ospedale offre un percorso di sostegno psicologico alle coppie prima, durante o anche dopo il percorso di PMA.

Dopo l’ennesima delusione (parliamo del nostro secondo AS alla fine della 10° settimana di gravidanza avvenuto a febbraio 2018), mio marito ed io eravamo talmente persi e spaesati che abbiamo subito sentito la necessità di un aiuto esterno per riuscire ad affrontare quel nuovo e triste lutto.

Schermata 2019-03-05 alle 14.37.11.png

Info pratiche :

  • RICETTA : La ricetta rossa mi é stata rilasciata dal ginecologo della PMA con la dicitura “Colloquio psicologico clinico” .
  • PRENOTAZIONI : Eccetto la prima seduta, fissata dalla segreteria, le altre le abbiamo fissate direttamente con la psicologa che ci ha seguiti in questo percorso.
  • NR PRESTAZIONI : in totale la ricetta copre 8 prestazioni, ma, a fine ciclo é la stessa psicologa a valutare se sono necessarie altre sedute.
  • COSTO : Il costo per l’intero ciclo é di euro 66.
  • DURATA SEDUTE : ogni seduta dura circa 45 minuti o poco più.
  • A CHI E’ RIVOLTO IL SUPPORTO: la ricetta è a nome della paziente ma è a discrezione della coppia scegliere se partecipare entrambi alle sedute. Noi le abbiamo gestite tutte in coppia.
  •  COME FUNZIONA LA SEDUTA : premesso che immagino che ogni caso sia a sé e che il rapporto che si instaura con la terapeuta sia talmente personale che non sia possibile pensare di replicarlo in modo standard a tutte le coppie, posso comunque dire che i colloqui si svolgono come semplici chiacchierate tra “amici” in cui ci si parla, ci si sfoga, talvolta ci si commuove e talvolta ci si arrabbia. La prima seduta la ricordo come la “presentazione” di noi stessi e della nostra coppia. Ricordo un’altra seduta in cui invece dovevamo associare delle immagini alla nostra storia, come vedevamo il nostro passato, il nostro presente e il nostro futuro raccontato dalle nostre fotografie.
  • I PRO E I CONTRO : Il percorso psicologico non allevia il dolore, non lo fa scomparire, non lo fa dimenticare ma ci rende più consapevoli di non essere comunque soli e di poter comunque guardare avanti. Ciò che io cercavo all’inizio del percorso era una soluzione facile per dimenticare, una pastiglia, o un trucco per riuscire a togliere dai miei pensieri le immagini delle ecografie e del giorno del raschiamento. Non è quello che é successo, la ferita resta e credo resterà sempre ma, a distanza di tempo, posso dire che lo sfogo ha aiutato a dare il giusto peso anche al dolore. In fondo io continuavo ad essere io, noi continuavamo ad essere noi, la nostra coppia ne usciva comunque fortificata e davanti a noi si potevano aprire ancora altre strade quelle che ancora era rimaste intentate e inesplorate. All’inizio ero scettica, alla fine un po’ meno. fatto sta che dopo mesi di sedute siamo riusciti a rimettere insieme i nostri cocci e a riprendere a vivere ma anche a sperare.
  • LA PSICOLOGA  : nel post “Non solo esami anche pagelle. Le pagelle dei medici della PMA di Bergamo” ho fatto nomi e cognomi dei medici del team della PMA che ho conosciuto. In questo caso, per questioni di privacy, eviterò di farle “pubblicità”. Posso dire che la psicologa, nonostante la giovane età, era molto empatica e allineata alle nostre necessità. Non era una psicologa generica, ma credo fosse specializzata proprio nel rame di nostro interesse perché era molto preparata sulla PMA  sia a livello emotivo che medico. A differenza di ciò che immaginavo e cioè di trovarmi di fronte ad un ascoltatrice passiva, ho trovato positivi alcuni suoi slanci personali, nei quali si è sbilanciata con commenti e suggerimenti di natura personale.

Sebbene continui ad essere scettica sulla figura dello psicologo, credo che questa esperienza mi abbia comunque arricchito e aiutato per certi aspetti a comunicare il mio disagio in modo costruttivo indirizzandomi verso la luce alla fine del tunnel. Ho sofferto, anzi abbiamo sofferto, tanto ma ne siamo usciti come sempre a testa alta e orgogliosi di quanto ogni ostacolo ci renda forti e uniti.

Se siete arrivati ad un punto in cui non riuscite a vedere via di uscite, provate. Non vi farà male di sicuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...